Finalmente è arrivato il momento di rivelare il segreto: Book of me è diventato un libro, ebbene si dopo un avventura sul web il mio metodo per lo sviluppo creativo è diventato un libro edito dalla Vallardi. Quest’avventura è iniziata in una maniera assolutamente da “telefilm” non potrò mai dimenticare quella giornata, un caldo pazzesco e io in macchina con la mia bimba, tornavamo dalla seduta di logopedia e il mio umore non era alle stelle perchè lei era davvero stanca, quindi per tirarci, da brava madre degenere mi ero fermata al liddl per comprare del comfort food, si si qualche sana schifezza tiramisù, quando vedo un messaggio privato su facebook di Cristina Caboni, non la conoscevo che virtualmente, la seguivo perchè adoravo i suoi libri, così quando ho visto il messaggio mi sono un pò cagata sotto come una vera fangirl e mi sono rovesciata addosso un quintale e mezzo di zucchero a velo e polvere di cacao, ovviamente cerco di riparare al danno, ma avevo il cellulare ancora in mano sulla schermata del messaggio e ovviamente poteva non partire la chiamata? Attimi di panico ma mica potevo attaccare il telefono sarei sembrata una pazza così attendo che risponda… e lei lo fa!!!! Mi racconta che le sono piaciuti i capitoli che aveva trovato sul mio sito del progetto book of me, e che stava facendo gli esercizi e le piacevano molto!!! Ok ricapitoliamo una delle mie scrittrici preferite non solo sa chi sono ma ha letto ciò che scritto….ok signori non svegliatemi sto una meraviglia in questo sogno!!! Sbagliato perchè il sogno ancora non era ancora neanche iniziato, ma subito dopo la fatidica frase che Cristina pronunciò quel giorno “Rosy ma hai mai pensato di scrivere un libro?” e io penso che dico? le confesso che da piccola ho vissuto per anni facendo finta di essere Jo March? Alla fine non ho confessato solo quello ma da quel momento Cristina mi ha accompagnato lungo questa fantastica avventura, una persona amica, sincera, e soprattutto porto tranquillo per una nave esploratrice come la mia. Le nostre chiacchierate diventavano il momento in cui facevo il punto, in cui raccontavo idee,mi ha confortata nei momenti di sclero e spronata quando mi vedeva bloccata, è comiciata piano ed è cresciuta la nostra amicizia ed è a lei che voglio dedicare la notizia della pubblicazione di book of me. A colei che mi ha permesso di conoscere tantissime donne speciali,un’ Agente completamente folle e geniale, un direttore Editoriale che si è entusiasmata con me per tutto quello che il bom poteva diventare, Viola dolce e discreta che ha lavorato dietro le quinte instancabile, Francesca la mia editor che si è sorbita messaggi deliranti su whastapp alle due di notte senza scomporsi ecco un circolo di energia femminile che ha protetto e custodito book of me fino alla sua nascita. Grazie Cristina per aver permesso ad un sogno di realizzarsi e grazie a tutte quelle che vorranno condividere questo sogno, giocando, scrappando, ritagliando incollando il loro book of me!!!!
copertina book of me